Per offrire informazioni e servizi, questo portale utilizza cookie tecnici, analitici e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su qualunque altro link nella pagina o, comunque, proseguendo nella navigazione del portale si acconsente all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli consultare l'informativa sulla Privacy.

Giovedì, 15 Novembre 2018

Viviamo un tempo di paradossi per la risoluzione dei problemi sociali. Per un verso, sembra che le vie “politicamente scorrette”– chiare, nette e semplicistiche: per questo “sposate” dall’uomo della strada – prevalgano; per un altro verso, invece, proprio la complessità della realtà obbliga, malgrado tutto, all’adozione di soluzioni di compromesso, che mediano fra posizioni molto diverse e costringono a trovare un equilibrio fra l’utopia del progetto ideale proposto in campagna elettorale e la necessità di fare i conti, una volta al governo, con la realtà e le strade effettivamente praticabili.

Leggi il contenuto completo dell'articolo